Corso di Alta Formazione a Roma, 20-21-22 ottobre, 2022 HUMINT E SICUREZZA NAZIONALE: TECNICHE OPERATIVE DI HUMAN INTELLIGENCE  PER IL CONTRASTO ALLE MINACCE DEL XXI SECOLO

L’Istituto Gino Germani di Scienze Sociali e Studi Strategici, nell’ambito della sua Scuola di Formazione in Intelligence e Analisi Strategica,  organizza il corso di alta formazione HUMINT e Sicurezza Nazionale: tecniche operative di Human Intelligence per il contrasto alle minacce del XXI secolo”,che  si terrà in presenza il 20-21-22 ottobre (dalle ore 9 alle 19) presso la Casa dell’Aviatore (Viale dell’Università 20, Roma).

SCARICA IL DOCUMENTO ILLUSTRATIVO COMPLETO DEL CORSO

SCARICA IL CALENDARIO DEL CORSO

SCARICA LA LOCANDINA DEL CORSO

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE oppure ISCRIVITI ONLINE

Il corso approfondirà il ruolo insostituibile della HUMINT nell’intelligence del XXI secolo, i principi e le tecniche operative della HUMINT, e l’impatto del cyberspazio e delle nuove tecnologie sulle operazioni HUMINT.

Il corso consentirà ai partecipanti di acquisire una buona conoscenza di tutte le fasi del “ciclo di reclutamento” di una fonte umana occulta.  Inoltre, gli iscritti potranno apprendere diverse tecniche utili a sviluppare le proprie competenze pratiche di ricerca HUMINT e di elicitation.    

Al termine del corso i partecipanti riceveranno un Attestato di Partecipazione. Gli iscritti che desidereranno ricevere anche un secondo Attestato con valutazione finale potranno consegnare un breve elaborato di analisi su un tema da concordare con la segreteria dell’Istituto.

Dopo la conclusione del corsogli iscritti avranno accesso ai video delle lezioni del corso, nonché a un archivio digitale di documentazione, che conterrà le slides delle varie lezioni, documenti, papers analitici, articoli e studi sui temi sviluppati durante il corso.


VERSO IL RILANCIO E IL POTENZIAMENTO DELLA HUMINT NEL SISTEMA D’INTELLIGENCE ITALIANO

La HUMINT (Human Intelligence) è una disciplina intelligence che consiste nella ricerca di notizie provenienti da fonti umane.  Essa comprende operazioni coperte dalla massima segretezza, come il reclutamento e la gestione di informatori occulti presenti all’interno di determinati ambienti di interesse, ma anche altre attività informative caratterizzate da livelli minori di segretezza, come lo scambio di informazioni con servizi d’intelligence di altri paesi, il debriefing di immigrati e profughi provenienti dall’estero, gli interrogatori di detenuti.

La HUMINT – e in particolare la ricerca tramite fonti umane occulte – viene  considerata dalle agenzie di intelligence il settore più sensibile e segreto del loro lavoro. Non a caso la HUMINT e le sue tecniche operative sono poco conosciute al di fuori di ambienti specializzati in questa particolare branca dell’intelligence.

Essa rappresenta uno strumento prezioso e insostituibile per l’intelligence del XXI secolo, nonostante lo sviluppo di tecnologie di spionaggio sempre più potenti e innovative in campi quali la SIGINT (Signals Intelligence), la GEOINT (Geospatial Intelligence), la MASINT (Measurement and Signature Intelligence), la Cyber-Intelligence (CYBINT).   Nemmeno il potenziamento senza precedenti delle capacità di ricerca informativa tramite fonti aperte (OSINT) e il fenomeno del Big Data hanno ridimensionato il ruolo chiave della HUMINT nel mondo dell’intelligence.

La ricerca tramite fonti umane continua a svolgere un ruolo centrale nell’intelligence politica e militare.  La HUMINT è l’unica disciplina intelligence in grado di fornire al vertice decisionale di uno Stato informazioni precise circa le intenzioni e i piani segreti di Stati  avversari e concorrenti.

In tempi recenti, inoltre, le più avanzate agenzie d’intelligence occidentali hanno sempre più rivalutato il ruolo della HUMINT nel settore controterrorismo dopo aver privilegiato per molti anni la SIGINT. La penetrazione di gruppi terroristi tramite fonti umane o agenti infiltrati rimane, infatti, la metodologia più efficace sia per prevenire attentati che per destabilizzare tali gruppi dall’interno.

La HUMINT svolge altresì un ruolo insostituibile in altri settori di interesse delle agenzie di intelligence quali: il controspionaggio e la controingerenza; la sicurezza cibernetica; la controproliferazione di armi di distruzione di massa (nucleari, chimiche e biologiche); la sicurezza economico-finanziaria; il contrasto alla criminalità organizzata; la prevenzione e contrasto delle crisi pandemiche.

Accanto ai loro indubbi vantaggi le operazioni HUMINT comportano anche notevoli difficoltà e molteplici rischi. Tra questi ultimi vanno menzionati i potenziali pericoli per l’incolumità fisica delle fonti e degli operatori intelligence e la possibilità di manipolazione e intossicazione dell’agenzia intelligence da parte della fonte. La HUMINT, peraltro, spesso pone problemi molto complessi di natura etica e morale.

Gli operatori d’intelligence preposti alle operazioni HUMINT devono possedere notevoli capacità relazionali e comunicative, oltre che di comprensione psicologica profonda degli individui. Non a caso, la capacità di ascolto, l’empatia e una elevata “intelligenza emotiva” sono caratteristiche che contraddistinguono un valido operatore HUMINT.

La metodologia fondamentale della ricerca informativa tramite fonti umane occulte è il “ciclo di reclutamento”, un processo composto da diverse fasi, tra cui:

  1. L’individuazione dell’obiettivo da avvicinare [persona con accesso a informazioni di interesse].
  2. La ricerca di notizie sul soggetto al fine di valutarne le vulnerabilità potenzialmente sfruttabili per indurlo a stabilire un rapporto di collaborazione informativa con l’agenzia intelligence.
  3. Lo sviluppo di una relazione interpersonale amicale ed empatica tra il target e l’operatore intelligence, che studia più approfonditamente la personalità e i bisogni profondi del
  4. Il reclutamento dell’individuo come fonte occulta, e la sua successiva gestione da parte dell’operatore intelligence, che comprende tra l’altro la protezione della segretezza del rapporto tra l’Agenzia e la fonte, e un costante controllo di qualità delle notizie fornite dalla fonte e della sua attendibilità e affidabilità.
  5. L’eventuale chiusura del rapporto tra la fonte e l’agenzia che garantisca nel tempo la segretezza della relazione intercorsa.

Nell’era cibernetica le tecniche HUMINT e tutte le fasi del ciclo di reclutamento subiscono una significativa trasformazione. Le agenzie di intelligence sfruttano sempre di più le nuove tecnologie informatiche e lo spazio cibernetico per potenziare l’efficacia delle operazioni di reclutamento e di gestione di fonti umane occulte.

Ad esempio, la Social Media Intelligence [SOCMINT] e le tecniche di cyber-spionaggio e intrusione informatica vengono adoperate dai servizi d’intelligence per individuare potenziali obiettivi di reclutamento, costruire profili della loro personalità e valutare le loro vulnerabilità.  Inoltre, la gestione delle fonti occulte viene facilitata, resa più sicura e meno costosa grazie all’impiego di strumenti di comunicazione clandestina nel cyberspazio (fermo restando che il contatto interpersonale diretto resta un elemento essenziale della HUMINT e non potrà mai essere sostituito completamente da contatti virtuali).

Per poter fronteggiare un quadro di minacce interne ed esterne di crescente pericolosità l’Italia deve potenziare sempre di più le capacità HUMINT del comparto intelligence, delle forze armate, e delle forze di polizia.  Il rilancio della HUMINT nel sistema d’intelligence italiano richiederà, tra l’altro, una crescente collaborazione fra intelligence istituzionale e intelligence privata.  Anche le aziende devono sviluppare una propria HUMINT come strumento di sicurezza aziendale e di business intelligence.

 

CALENDARIO DEL CORSO

 

GIOVEDI 20 OTTOBRE 2022  (Ore 9:00-13:30)

 

  • Breve viaggio introduttivo nel mondo della HUMINT. Il  ciclo di reclutamento di fonti umane occulte. 

Luigi Sergio Germani (Direttore, Istituto Gino Germani di ScienzeSociali e StudiStrategici).

 

  • Tecnica professionale operativa nella HUMINT.

Paola Betti  (Psicologa, già Dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri-comparto sicurezza).

 

Dibattito

 

GIOVEDI 20 OTTOBRE 2022  (Ore 14:30-19:30)

 

  • Obiettivi informativi e tecniche HUMINT relazionali, comunicative ed elicitative.

Marco Cannavicci (Ufficiale medico psichiatra, esperto in tecniche HUMINT e sicurezza).

 

  • Le operazioni HUMINT nello spionaggio industriale e nell’intelligence privata.

Luigi Ciro De Lisi(Generale della Guardia di Finanza, é stato Dirigente nel Comparto Sicurezza della Presidenza del Consiglio dei Ministri nei settori della criminalità organizzata, del terrorismo e dell’economia e finanza).

 

  • Uno sguardo comparativo alla HUMINT in diversi settori della sicurezza nazionale: intelligence politica e militare, controterrorismo, controspionaggio e contrasto alla criminalità organizzata.

Carlo Parolisi  (già Capo della Divisione Controspionaggio dell’AISE, in precedenza Vice-Capo del Centro Operativo SISDE dedicato al controterrorismo e alla controeversione).

 

Dibattito

 

VENERDI  21 OTTOBRE 2022  (Ore 9:00-13:30)

 

  • La gestione delle informazioni HUMINT: come si valuta l’affidabilità/attendibilità di una fonte umana e come di redige un rapporto HUMINT.

Paolo Salvatori (già Direttore della Divisione Controterrorismo e della Divisione Controproliferazione dell’AISE).

 

  • Le operazioni HUMINT nella counterintelligence: metodologie e casi-studio

Massimo Bontempi (Prefetto, già Direttore Centrale dell’Immigrazione e della                                                        Polizia delle Frontiere).

 

  • Il ruolo e le metodologie della HUMINT nel controterrorismo e nella controeversione.

Esperto istituzionale

 

Dibattito

 

VENERDI  21 OTTOBRE 2022  (Ore 14:30 -19:30)

 

  • Il ruolo e le metodologie della HUMINT nel contrasto alla criminalità organizzata di tipo mafioso.

Esperto istituzionale

 

  • L’intelligence economica quale strumento di sviluppo e progresso nazionale. Ruolo, profili, ambiti operativi, aree di intervento di una corretta attività HUMINT nel settore .

Paolo Costantini(Generale della Guardia di Finanza, già  funzionario dei Servizi d’intelligence italiani, CEO Rotas Consulting-A Legal Intelligence Firm).

 

  • Strumenti tecnologici di spionaggio a supporto delle attività HUMINT

Carlo Cannatà (esperto di tecnologie di intelligence).

 

Dibattito

 

SABATO  22 OTTOBRE 2022  (Ore 9:00-13:30)

 

  • Cyber-Humint: la funzione HUMINT nel dominio cyber. 

Dino Mora (già Chairman del NATO HUMINT Working Group presso il Comando Supremo della NATO, Norfolk, attualmente Cyber-Threat Intelligence Manager, Disruptive Consulting, Roma).

 

  • Le tecniche HUMINT e di Human Network Analysis and Targeting nel contrasto alle minacce asimmetriche e ibride.

Mario Matteucci (Membro dell’Unità Tecnico-Operativa per il controllo degli armamenti, delle armi chimiche e di distruzione di massa, Ministero degli Affari Esteri).

 

Dibattito

 

SABATO   22 OTTOBRE 2022  (Ore 14:30 -19:30)

 

  • Il rilancio della HUMINT per la sicurezza nazionale italiana: verso una collaborazione tra intelligence istituzionale e intelligence privata.

Umberto Saccone (già Capo Centro Controspionaggio del SISMI, Senior Advisor del Europe West Leader Employee & Physical assets Security Risk Management per Ernst and Young).

 

  • HUMINT interculturale applicata: casi studio e lezioni apprese.

Andrea Marco Silvestri (Antropologo e security consultant).

 

  • HUMINT a mani nude: metodologie e tecniche sociali per il potenziamento personale.

Roberto Di Nunzio (Giornalista e Saggista, docente di tecniche sociali

dell’informazione e degli aspetti sociologici dell’information warfare).

 

Dibatttito conclusivo e chiusura del corso

 

Il costo del corso è 360 Euro + IVA. È previsto uno sconto del 10% per appartenenti agli organismi di Sicurezza Nazionale, alle Forze di Polizia e alle Forze Armate, e per studenti universitari.

E’ previsto altresì uno sconto del 10%, non cumulativo, per coloro i quali hanno già partecipato ai nostri precedenti corsi.

 

SCARICA IL DOCUMENTO ILLUSTRATIVO COMPLETO DEL CORSO

SCARICA IL CALENDARIO DEL CORSO

SCARICA LA LOCANDINA DEL CORSO

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE oppure ISCRIVITI ONLINE

 

Per informazioni  si prega di contattare: fondazionegermani@gmail.com

Segreteria: 06-69480308   Cell./WhatsApp: 329-1644904

 

I commenti sono chiusi